Giovedì, 18 Aprile 2019 09:26

5 consigli per il profilo LinkedIn perfetto

È tempo di ponti, è tempo di uova con la sorpresa. È tempo di prendere in seria considerazione il vostro profilo LinkedIn, aggiornarlo e sistemarlo come si deve. In questi giorni di pausa tenete presente questi 5 consigli per impostare un profilo LinkedIn perfetto. Fatevi trovare, e fatevi trovare bene.

 

1. Immagine del profilo
A ogni social il suo linguaggio. Se state decidendo di aggiornare il profilo LinkedIn è perché volete mostrare agli utenti il vostro lato più “professionale”: no Immagini di vacanze o di relax. Evitate momenti di intimità. La vostra professionalità passa anche dal vostro viso: prediligete uno scatto a colori, dal busto in su e leggermente scostato di lato per evitare l’effetto foto tessera. Ok che avete il cellulare con mille mila miliardi di megapixel, ma una foto da un professionista è sicuramente un ottimo investimento. Infine, non aggiornatela troppo spesso (max una volta all’anno) e sorridete, ma non troppo: un sorriso è il modo migliore per evocare cordialità e autostima.

 

2. Ideate uno slogan
Una volta inserite, l’algoritmo di LinkedIn riporta automaticamente il ruolo e l'attuale azienda nel riquadro dell’anteprima. Un consiglio che vi diamo per aggiornare questa parte del vostro profilo LinkedIn è quello di inventarvi uno slogan contenente keyword (parole chiave) che reputate utili per descrivere la vostra professionalità. Per esempio: “Marketing Manager e specialista di Content Strategy, SEO e Social Media.”

 

3. Descrivete voi stessi
Immagine e slogan hanno fatto centro e il vostro profilo risulta interessante e state portando chi visualizza il vostro profilo a leggere la parte della “descrizione”. Questa è la parte più importante del vostro profilo LinkedIn. Utilizzate le stesse parole chiave che avete scelto per lo slogan e da qui partite a descrivere subito cosa fate e quali risultati potete offrire. Siate onesti, semplici e ordinati: dividete per paragrafi.  

 

4. Raccomandazioni: fornite e ottenute!
Sì sa, il passaparola è l’arma migliore per promuovere qualcosa o qualcuno. Perché? Perché qualcosa o qualcuno è suggerito da qualcun altro in maniera genuina e personale. Non ne servono tante, conta la qualità non la quantità. Nessuno vi raccomanda? Avete due opzioni: 1. fatevi qualche domanda; 2. chiedetelo cordialmente, offrendo a vostra volta una raccomandazione: ci vuole una la faccia tosta ogni tanto, no?

 

5. Gruppi specializzati di discussione
Partecipate ai gruppi di discussione degli argomenti e degli ambiti che vi interessano: è importante per acquisire nuovi contatti e nuove nozioni che arricchiranno la vostra figura professionale. Stringendo delle amicizie in queste discussioni potrete ricevere degli endorsement super qualitativi.  

 


 

Aglaia è a tua disposizione
Grazie all’esperienza e le competenze pubblicitarie, Aglaia aiuta i suoi clienti B2B, B2C a creare una comunicazione coerente ed efficace. Contattaci e troveremo la soluzione più adatta per te.

CONTATTACI

Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più, consulta la sezione cookie.